27 giugno 2017 : convocazione Assemblea Comitato per aggiornamenti e elezione nuovo Comitato Direttivo alla fine del primo triennio di attività

 

 

 

3 ottobre 2016 : il Convegno ha registrato una grande partecipazione di residenti e Comitati interessati ai cantieri aperti lungo i 15 km della futura liena M4.

Dopo la proiezione della presentazione da parte del Comitato Foppa Dezza Solari (visionabile e scaricabile entrando nel sito) hanno preso la parola i tre relatori spiegando che il Piano di Monitoraggio Ambientale redatto dal Consorzio di Imprese nel 2012 è in linea con quanto prescritto dalla normativa vigente anche se migliorabile per alcuni aspetti.

Si è poi aperto un pubblico dibattito che ha visto l' Assessore alla Mobilità Marco Granelli rispondere alle domande dei presenti inerenti le situazioni di disagio dovute a rumore, vibrazioni, traffico, polveri all'uscita dei cantieri.

Il Presidente della M4 SpA, Fabio Terragni, ha promesso che sul sito www.metro4milano.it sarà aperta una sezione dedicata al Piano di Monitoraggio Ambientale.

Infine il Rettore dell' Università Statale, Gianluca Vago, che già nei mesi scorsi si era attivato indicando il nome degli esperti al Comitato, ha confermato che l'Università parteciperà, assieme all'Assessorato alla Mobilità, al Tavolo di lavoro chiesto dai Comitati.

Possiamo perciò concludere che l'azione di sensibilzzazione in tema ambientale, promossa dal nostro Comitato, ha incontrato il consenso di tutte le parti presenti al Convegno.  

Ora si tratta di passare dalle parole ai fatti.

 

  

 

 

 

28 settembre 2016 : invito a valutare, con l'aiuto di esperti, il PMA -Piano di Monitoraggio Ambientale predisposto per il monitoraggio dei cantieri della M4 e formulare proposte alla Stazione appaltante, ovvero il Comune di Milano

 

 

7 maggio 2016 : invito ad ascoltare le proposte dei cittadini

21 marzo 2016 : digitando l' opzione "Accedi al sito" è possibile vedere e scaricare la presentazione proiettata durante l'Assemblea

 

5 marzo 2016 : convocazione Assemblea lunedì 15 marzo ore 21

 

 

13 dicembre : situazione nuovi parcheggi

In risposta alla richiesta del Comitato di avere informazione in merito alle alternative di parcheggio che avranno i residenti durante la fase di cantierizzazione la Segreteria dell' Assessorato alla Mobilità ci ha comunicato che:

 

 

 

20 luglio : incontro con Assessore Maran

Nel corso del colloquio abbiamo avuto conferma che tutte le richieste avanzate dal Comitato sono state in parte o integralmente recepite mitigando l'impatto che il cantiere Solari avrà sul territorio.  A conferma di cio si veda la deliberazione della Giunta Comunale n. 1273 del 10 luglio 2015 che elenca tutte le varianti che saranno apportate all' intera linea della M4 e tra queste quelle realtive alla Stazione Solari.

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

5 aprile 2015

Pubblicahiamo l'articolo apparso su Il Giorno a conferma dell'intenzione da parte dell' Amministrzione comunale di voler dar seguito alle richieste del comitato :

- far scavare le due gallerie da Solari a San Babile da due TBM rispramindo perciò alcuni mesi di tempo

- far trasportare la terra di scavo (smarino) da un nastro trasportatore fino a San Cristoforo

  

 

6 febbraio : incontro con Assesore Maran

Nel corso dell’incontro, preso atto che la nostra proposta di sostituire nastri con camion per il trasporto dello smarino sulla base della relazione dell’ing. Bosco presentata ai primi di gennaio è stata accolta dall’ Assessore, abbiamo consegnato altri due elaborati grafici per agevolare la comprensione delle nostre proposte

 

 1°  alternativa : passaggio  “a PIENO” delle stazioni della M4

Nella parte superiore del grafico si prende atto che, stando al cronoprogramma del Progetto Definitivo, servirebbero circa 22 mesi per scavare le due gallerie da Solari a S. Babila.

Nella parte inferiore si evidenzia invece l’effetto sul cronoprogramma dell’introduzione delle due varianti al Progetto Definitivo proposte dal comitato che rende possibile risparmiare fino a 11 mesi di tempo di scavo delle due gallerie.

Varianti:

  • passaggio a “pieno” delle 7 stazioni precedenti quella di Solari, ovvero la TBM 3 avrebbe tempi certi e inferiori di percorrenza non dovendo attendere l’ultimazione dei lavori di scavo delle stazioni. Tecnica usata ad esempio a Roma per Metro C e a Napoli per la linea 6 (stazioni Mirelli, San Pasquale e Chiaia)
  • calaggio quasi simultaneo della TBM 5 e 6, sfasamento di circa 2 mesi dovuto alla complessità del calaggio e montaggio della macchina in fondo al pozzo. Le due TBM scaverebbero in parallelo fino a S. Babila, contrariamente al progetto Definitivo che prevedeva l’impiego solo delle TBM 5 da calare due volte con evidente allungamento dei tempi. Nel merito il punto di domanda nel grafico sta ad indicare il tempo di mancata operatività della TBM 5 dovuto ai mesi necessari per l’estrazione da San Babila, il trasporto e il rimontaggio in Solari 

 

2 alternativa : passaggio  a “VUOTO” 

In questo caso, ferme restando tutte le assunzioni di cui sopra, ma aspettando l’ultimazione delle 7 stazioni, come previsto dal Progetto Definitivo, si avrebbe un risparmio di soli 7 mesi.

Abbiamo perciò dimostrato che la proposta del comitato di trasportare lo smarino in galleria se abbinata al calaggio della TBM 6 porterebbe  in ogni caso un minor tempo di cantierizzazione in Solari.

Infine comunichiamo che il 30 aprile è stata fissata l’udienza avanti al TAR di Lombardia per la discussione del ricorso presentato dal comitato e sottoscritto dallo stesso e da numerosi cittadini residenti.

Fino alla prima metà del mese di marzo avremo perciò tempo per considerare se le modifiche apportate al cantiere della stazione Solari saranno da ritenersi soddisfacenti rispetto alle richieste e tali da valutare come muoverci rispetto all’azione legale. 

 

6 gennaio 2015 : proposte di ulteriori mitigazioni al cantiere Solari

Il Comitato presenta alla stampa la relazione commissionata all'ing. Bruno Bosco, esperto di metropolitane e gallerie, allo scopo di proporre ulteriori mitigazioni al cantiere della stazione Solari e l'eliminazione del traffico pesante per lo smaltimento dello smarino (terra) scavata dalla TBM 5 lungo la direttrice Foppa Lorenteggio.

Elaborazione basata sul progetto presentato il 18 Dicembre all'area ex Ansaldo dall' Amministrazione

deposito dello smarino in via Dezza abbinato alla fase di carico e trasporto su camion su strada fino a San Cristoforo

 

Variante proposta dal Comitato

basata sull'utilizzo di un nastro trasportatore montato sulla volta della galleria della TBM 1 in grado di asportare lo smarino scavato dalla TBM 5, e di una eventuale seconda TBM 6, verso il cantiere principale di San Cristoforo con tutti i benefici conseguenti all'eliminazione dei camion : traffico, smog, polvere lungo i 3.500 metri della tratta via Foppa - via Lorenteggio

 

18 Dicembre : prima pubblica presentazione del porgetto M4  

Allo Spazio ex Ansaldo  si è tenuto il primo dibattito tra cittadini e l’Amministrazione in merito al progetto linea metropolitana M4.

E' stato illustrato l'intero percorso della M4 che richiederà lungo i 15 km del tracciato l'apertura di  21 cantieri per la realizzazione delle stazioni e 29 cantieri per i manufatti (locali tecnologici e uscite di sicurezza per i VVFF)  

I relatori  hanno poi illustrato  in dettaglio la cantierizzazione dei primi 22 mesi della stazione Solari evidenziando il recepimento di alcune richieste fatte da cittadini e comitati, come la riduzione dello spazio occupato nel parco e la creazione, ancora in via di definizione, della viabilità veicolare attorno a tutti gli isolati. Ancora in fase di studio il problema dei numerosi parcheggi che verranno a mancare in una zona già critica. 

  

E' stato poi spiegato che in via Dezza  sarà realizzato un hangar per coprire la terra (smarino) accumulata dal lavoro di scavo della talpa (TBM 5 da 9,15 m di diametro).

Questa TBM  sarà calata  per due volte al parco Solari per scavare, in circa due anni, le due gallerie fino alla stazione di San Babila. Alla domanda perchè non impiegare contemporaneamente due talpe per dimezzare i tempi di scavo è stato risposto che la terra prodotta dal lavoro contemoraneo di due TBM da 9 metri avrebbe prodotto una quanità di terra eccessiva per lo spazio a disposizione in un'unica stazione.  Ma forse il dimezzamento del tempo di scavo, evitando il problema dell'accumolo della terra in un unico sito, si potrebbe ottenere calando una seconda TBM da un'altra stazione oltre San Babila per farla emergere in Solari. Tema restato aperto. 

 

 

19 Ottobre : 1° evento al PARCO SOLARI 

Comitati e Associazione hanno promosso questo pubblico incontro per dar modo all' Amministrazione comunale di spiegare direttamente ai cittadini se a dicembre si aprirà il cantiere di calaggio anche al PARCO SOLARI.

La risposta è stata interlocutoria in quanto, ha comunicato l'Assessore D'Alfonso,  fino ad oggi la Giunta non ha ancora deliberato.

non si è solo discusso ma è stato anche un momento conviviale  

 

  

STAZIONE FOPPA-PARCO SOLARI LINEA M4

In base al PROGETTO DEFINITIVO (v. estratto locandina a fianco visibile se si accede al sito) questa è la simulazione dello spazio che verrà occupato dal cantiere di calaggio delle TBM (talpe) 

 

Situazione odierna: incrocio di via Dezza con via Foppa, ottobre 2014

fds-panorama

Il sedime "Dezza - Parco Solari" è, zona definita ad "alto valore ambientale"  (Delibera VIII/011108 27/01/2010 Giunta Regione Lombardia)

 Simulazione cantiere calaggio TBM

Da gennaio 2015, questo sarà , verosimilmente , per almeno 6 anni ed oltre, il nuovo paesaggio* se verrà realizzato il «cantiere di calaggio delle TBM».

Si ricorda che il progetto preliminare, non prevedeva un cantiere di calaggio anche alla stazione Foppa-Solari ma unicamente al cantiere di testa in fondo a Lorenteggio allo scalo ferroviario Stazione S. Cristoforo. 

 

*La foto è una simulazione virtuale, realizzata utilizzando le informazioni acquisite dal comtato durante gli incontri  con l’ Amministrazione comunale, i tecnici  della società progetto, e fotogrammi tratti da internet, assemblati e non riconducibili ai lavori in corso ma utili per dare un' idea di come potrebbe verosimilmente presentarsi il cantiere di calaggio talpe di fronte ai condomini Foppa 4 e Foppa 6.

Accesso Amministratore